Il 1994 fu un anno di merda

Magritte - La Voix des Airs Il 1994 fu l’anno in cui Charles Bukowski morì. E infatti fu un anno di merda, e non solo per quelli che già amavano Bukowski, ma anche per chi lo avrebbe amato più in là.

E fu un anno di merda anche perché qualcuno decise di “scendere in campo”, e candidarsi alle elezioni politiche.

Fu un anno di merda, poi, perché i genitori di T. decisero di mandarlo a scuola da un’altra parte, e capitò in una classe piena di stronzi.
Faceva la terza elementare e avrebbe voluto morire, solo che i bambini non sanno nemmeno cosa sia la morte, e allora dovette inventarsi qualcosa per galleggiare, come uno stronzo, in mezzo a quel mare di merda.
Lo escludevano perché non ero uno di loro, uno che era con loro dalla prima, o meglio ancora dall’asilo. Era l’estraneo, il forestiero. E allora lui continua a leggere…