Spoleto 24/02/2118

Spoleto_24_02_2018_Jacopo_Marocco_racconto

Il presidente della Pro Loco di Malfondo, Malcom Spinelli, parcheggia la propria Tesla nel posto riservato agli amministratori locali nei parcheggi pubblici. Anche se si va affievolendo, ogni volta che lo fa, Spinelli sente un leggero brivido partirgli dalla nuca fino ad arrivare al nervo pudendo: è la sensazione di essere un privilegiato a dargli quel leggero brivido. Spoleto è ormai un quartiere periferico di Foligno e le pro loco hanno  sostituito a livello amministrativo i comuni: chi le presiede detiene un gran potere, un potere soprattutto economico, dato principalmente dagli introiti delle sagre, quasi tutte quotate in borsa.

Spinelli scende dalla macchina e si trova con la faccia a pochi centimetri da un drone. Il piccolo velivolo rimane fermo sul posto, perfettamente in equilibrio, e nel frattempo sullo schermo frontale appare un messaggio.
Il messaggio dice: “Dammi qualche bitcoin.”
Spinelli scuote la testa e fa: “Guarda, li ho dati prima a quello che stava al supermercato, e ora di’ al tuo padrone di lasciarmi in pace.”
Su un muretto, sotto i deboli raggi del sole di febbraio, c’è un ragazzetto bianco, sulla ventina. Forse è del Montana, forse dell’Alabama, è sempre difficile riconoscerli. Spinelli sa solo che è uno dei tantissimi americani che, dopo lo scoppio della bolla speculativa sui bitcoin che ha messo in ginocchio gli Stati Uniti, hanno invaso l’Europa in cerca di fortuna.
Il ragazzo è chino su un dispositivo, è lui che sta manovrando il drone.
Sullo schermo appare un altro messaggio. Ora c’è scritto: “Solo qualche bitcoin, amico.”
“Io non sono tuo amico” dice Spinelli che, dribblando il dispositivo volante, si incammina verso piazza del Mercato: lì tra poco apriranno una capsula del tempo chiusa esattamente cento anni fa. È un evento del quale non frega niente a nessuno ma, a lui come altri rappresentanti istituzionali è imposta la presenza, un obbligo sancito per legge per frenare il dilagante fenomeno dell’isolamento sociale. E poi a breve si rinnoveranno i consigli delle varie pro loco, è quindi importante farsi vedere. Almeno da chi sta guardando l’evento in streaming.

A vederlo mentre cammina, Spinelli sembra sicuro e tranquillo, ma dentro di sé sta rimuginando sul fatto che l’americano potrebbe far qualche dispetto alla sua macchina. Ed è in questo clima che sa di odio, paura e diffidenza che si sta per insidiare il ventesimo governo Berlusconi, il quale continua a vivere nel corpo di un androide grazie a innesti del suo DNA alla scheda madre del robot.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...